in

Barbara Boncompagni parla del rapporto con Raffaella Carrà: «Mi viene a mancare un pilastro di vita»

Oggi, 9 Luglio 2021 alle ore 12.00, si sono svolti a Roma i funerali di Raffaella Carrà, morta il 5 luglio scorso a 78 anni. La cerimonia funebre nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli è stata trasmessa in diretta su Rai 1 e su RaiPlay. Una folla di persone si è radunata sia in chiesa che nella piazza antistante per dare un ultimo e simbolico abbraccio alla grande showgirl italiana. Anche la figlia di Gianni Boncompagni, Barbara, ha preso parte ai funerali di Raffaella Carrà. Le due donne hanno da sempre avuto un rapporto molto forte basato sull’affetto e la stima reciproca. Barbara ha parlato della Carrà dedicandole delle parole dolcissime.

Raffaella Carrà

Barbara Boncompagni ricorda Raffaella Carrà: un rapporto quasi madre-figlia

Raffaella Carrà è entrata a far parte della vita di Barbara Boncompagni quando la donna aveva solo 5 anni. La showgirl, infatti, nel 1968 intraprese una storia d’amore con Gianni Boncompagni, padre di Barbara. La loro relazione durò ben 11 anni. Raffaella e Barbara nel corso degli anni hanno stretto un bellissimo rapporto, durato poi anche dopo la fine della relazione tra la showgirl e il conduttore. Barbara, come riportato da Rumors.it, ha dichiarato: «Ogni volta che andavo a cena da lei mi chiedeva: ‘vieni con i gioielli?’, indicando i miei figli. Le nostre chiacchierate erano epiche, mi ha sempre consigliato sia sul lavoro sia sul privato. Era una donna priva di pregiudizi, era una donna libera. Non andava dove non voleva, o bianco o nero. Mai un compromesso: un lusso che si è conquistata a caro prezzo».

Poi la figlia di Gianni Boncompagni, Barbara, ha aggiunto: «Io andavo da lei, non da mio padre. Mi viene a mancare un amore materno, un pilastro di vita. Sento franarmi la terra sotto i piedi. È un cazzottone forte allo stomaco. Non si sapeva e non si sa nulla. Aveva preso la scelta di non far soffrire, il massimo della riservatezza. È andata via in punta di piedi come i grandi, come Ennio Morricone. Oltretutto lei detestava le celebrazioni, non era per il passato. Credeva di non smuovere l’aria così facendo, invece il dolore collettivo per questa figura luminosa ha preso il sopravvento pure su di lei»

ARTICOLO | Loretta Goggi in lacrime per la Carrà: il gesto alla Camera Ardente che lascia impietriti

ARTICOLO | Raffaella Carrà, l’ira di Perrone: «Su di lei tante falsità, ecco chi le voleva bene davvero»

Un tuffo nel passato tra i più intimi ricordi

Barbara Boncompagni è cresciuta insieme a Raffaella Carrà e per questo, come riportato da Runmors.it, si è lasciata andare ai ricordi regalando così ai fan della showgirl alcuni aneddoti privati: «Dentro casa era un ciclone. Me la ricordo come Mary Poppins. Sin da ragazzina mi portava con lei in tournée, potevo vedere il modo in cui si preparava. Era dotata di una grande serietà, ma anche di grande leggerezza, non faceva mai pesare le sue scelte. […] Non amava fare la diva. Proveniva da una storia familiare semplice, era dotata di una umiltà impressionante. […] Se ne è andata da signora, quale era. In rigoroso silenzio. Non me la posso immaginare vecchia e malata, Raffaella ha lasciato un’immagine di sé assolutamente perfetta. Se potessi ancora dirle qualcosa, le direi: quanto bene ti voglio». >> Altri Gossip

Raffaella Carrà funerali

L’addio a Raffaella Carrà: Lorena Bianchetti scelta per leggere la lettera dei familiari

Sara Pedri ginecologa scomparsa, trovata lettera in casa: «Vivo nel terrore», al setaccio il suo cellulare