in

“Michetti fascista? Ecco chi è davvero…”, Carlo Calenda spiazza tutti ad “Otto e Mezzo”

Ha spiazzato un po’ tutti Carlo Calenda, ospite ad “Otto e mezzo”, in onda su La7. Da Lilli Gruber, che assieme ad altri, aveva tirato in ballo l’inchiesta di «FanPage», che ha agitato le acque in Fratelli di Italia, a pochi giorni dal voto delle Comunali a Roma, il leader di Azione ha detto: «È sbagliato bollare la destra come neofascista, è un modo per radicalizzarla. Michetti è stato votato da tantissime persone». Calenda ha dunque poi tracciato un ritratto del candidato sindaco del centrodestra: «Ecco chi è Michetti davvero…».

leggi anche l’articolo —> Chi è Roberto Gualtieri, il possibile nuovo sindaco di Roma

calenda

“Enrico Michetti fascista? Ecco chi è davvero…”, Carlo Calenda spiazza tutti ad “Otto e Mezzo”

Nello studio di “Otto e mezzo” Carlo Calenda ha fatto un bilancio delle Amministrative: Azione è arrivato terzo, sfiorando il 20%. Prima lista a Roma superando Pd e FdI. Il 48enne romano ha speso qualche parola poi sul rivale di FdI incalzato dalla conduttrice Lilli Gruber: «Il problema di Michetti non è il fascismo, credo che lui sia democristiano tra l’altro, ma la sua totale incapacità. Nei dibattiti non dice nulla, il suo programma per Roma è inesistente. Quello di Gualtieri non mi piace, è conservatore, ma almeno ne ha uno. Indicazioni per il ballottaggio? I voti non sono miei, non li sposto con la valigia, però nonostante tutto dato che Gualtieri ha chiarito che il Movimento 5 Stelle non sarà nella sua giunta, e per me questo è un fatto fondamentale, voterò Gualtieri», ha dichiarato ad “Otto e mezzo”. «Io voto Gualtieri per una scelta personale, ma questo non vuol dire che considero la sua proposta per Roma adeguata», ha rimarcato il leader di Azione. Subito dopo lo spoglio, nonostante non sia arrivato al ballottaggio, che vede contrapposti Michetti e Gualtieri, Calenda aveva parlato di un risultato importante, giunto come «un balsamo per l’amor proprio». Insomma più che soddisfacente per lui. Leggi anche l’articolo —> Michetti replica a Lilli Gruber: «Falso! Mai avuto rapporti con la destra neofascista!»

enrico Michetti chi è

Al ballottaggio a Roma andranno Enrico Michetti e Roberto Gualtieri

Al ballottaggio a Roma andranno Enrico Michetti e Roberto Gualtieri. Il primo è romano, classe ‘66. Avvocato, professore di Diritto degli Enti Locali presso l’Università di Cassino, direttore de La gazzetta amministrativa e del Quotidiano della P.A. Lavora anche come speaker radiofonico, attività quest’ultima svolta con passione che lo ha reso molto popolare. Gualtieri, invece, si è laureato in Lettere e Filosofia alla Sapienza. Poi, dopo un dottorato, è diventato professore associato di Storia Contemporanea. Nel 2019 è stato scelto da Giuseppe Conte come ministro dell’Economia del suo secondo esecutivo. La carica non è stata confermata nel successivo governo di Mario Draghi. Leggi anche l’articolo —> Chi è Enrico Michetti, il candidato sindaco di Roma per il centrodestra

Gualtieri Michetti

Seguici sul nostro canale Telegram

tangenziale est chiusa

Tangenziale Est chiusa, incidente in galleria: Roma paralizzata

fabrizio corona

“Non è l’arena”, Fabrizio Corona si paragona al sindaco Lucano. Rissa in studio con Telese