in

Raffaella Carrà, dal “Tuca Tuta” con Alberto Sordi all’incontro ravvicinato con Benigni

Ieri, 5 Luglio 2021, è morta all’età di 78 anni Raffaella Carrà. Un’icona dello spettacolo che ha unito intere generazioni. Una vera e propria showgirl: ballerina, cantante, attrice e conduttrice. La sua spontaneità e la sua risata inconfondibile hanno conquistato il cuore degli italiani. La notizia della sua scomparsa ha davvero lasciato tutti quanti senza parole. In queste ore sono tantissimi i tributi che la televisione italiana le sta dedicando: film, spettacoli e canzoni. Scopriamo ora insieme due momenti televisivi che hanno fatto la storia, ovvero gli incontri ravvicinati di Raffaella Carrà con il grande Alberto Sordi e con Roberto Benigni.

Raffaella Carrà

Raffaella Carrà e gli incontri ravvicinati con Alberto Sordi e Roberto Benigni

Che dire? Basta chiudere un secondo gli occhi per tornare indietro nel tempo e rivivere le magnifiche trasmissioni televisive condotte da Raffaella Carrà. In due programmi in particolare l’intramontabile Raffaella ha incontrato prima Alberto Sordi e poi Roberto Benigni. Il primo incontro quello con Alberto è avvenuto nell’autunno 1971 durante una puntata di Canzonissima. Da una parte troviamo l’italiano medio che sta benissimo all’establishment democristiano che controlla la Rai e la tv italiana. Dall’altra parte, invece, c’è la Carrà una ragazza vitale ed esuberante che proprio nell’edizione del 1971 di Canzonissima ha proposto un balletto, il tuca tuca, incappato nella censura perché giudicato troppo sensuale e provocatorio. Una censura però che è stata superata grazie alla complicità dell’attore romano. Infatti, in quell’occasione la showgirl ha fatto ballare proprio a Sordi il tuca tuca, dimostrando così all’intera Italia che non c’era assolutamente nulla di male nel balletto.

ARTICOLO | L’Italia piange Raffaella Carrà: frasi, canzoni e aforismi più noti

ARTICOLO | Raffaella Carrà, le sue canzoni più famose: da “Tuca tuca” a “A far l’amore comincia tu”

L’incontro “ravvicinato con l’attore” toscano

L’incontro ravvicinato tra Raffaella Carrà e Roberto Benigni risale al 19 ottobre 1991 durante Fantastico 12. Questa edizione in particolare, affidata a Raffaella Carrà e Johnny Dorelli, per un momento di televisione memorabile: il dirompente numero comico portato in scena alla terza puntata da Roberto Benigni. L’attore, grazie alla complicità della Carrà, fece uno sketch  basato sull’elencare i vari modi di pronunciare gli organi genitali femminili e maschili. Inoltre, Benigni ad un certo puntole le si gettò letteralmente addosso cercando di sollevarle il vestito. Grazie alla grande professionalità della showgirl che è riuscita anche in quella strana situazione a mantenere il controllo tutto si concluse tra grandissime risate. >> Altri Gossip

Caso di Sara Pedri, dov’è la ginecologa scomparsa: trovate tracce umane nel Lago di Santa Giustina

Matteo Renzi

Per tornare in scena Renzi è disposto ad allearsi anche con Salvini: il retroscena