in

Raggi alle Comunali potrebbe arrivare al ballottaggio, ma non vincere

Riuscirà Virginia Raggi a farsi riconfermare sindaca della Capitale? Secondo gli ultimi sondaggi sulle comunali di Roma del 2021 realizzato da Winpoll per il Sole 24 Ore, nessuno dei quattro grandi candidati arriverà a vincere al primo turno. La domanda quindi è: chi riuscirà a giungere al ballottaggio? Molto dipenderà da chi sceglierà di schierare il Partito Democratico.

sondaggi comunali roma 2021

Sondaggi comunali Roma 2021, gli scenari possibili

Se il mister X del PD fosse Nicola Zingaretti, è probabile che il posto al ballottaggio possa essere il suo. Ma ancora i giochi sono aperti: tutti i candidati, da Raggi a Calenda fino a quelli che scenderanno in campo per il centro-destra e per il centro-sinistra, infatti, possono viaggiare attorno al 25% dei consensi. Ma Zingaretti, secondo il sondaggio, è il leader di cui gli elettori si fidano di più (44%). Subito dopo seguono Guido Bertolaso e Carlo Calenda, entrambi con il 43% delle preferenze, e poi Gualtieri, con il 42% dei gradimenti. La sindaca uscente Virginia Raggi, invece, al momento raccoglie il 28%. Tra i candidati del centrosinistra, quindi, Nicola Zingaretti è quello che, almeno sulla carta, prenderebbe più voti. Superando il Movimento 5 Stelle.

Tra l’altro, secondo i dati, se Virginia Raggi riuscisse ad accedere al ballottaggio, poi, però, sarebbe destinata a perdere. Mentre Zingaretti e Calenda avrebbero più probabilità di vincere. Lo scenario che ipotizza il Sole 24 Ore è più o meno questo: nel caso in cui il candidato del centrodestra fosse Guido Bertolaso, in un eventuale ballottaggio contro Raggi sarebbe il primo ad avere la meglio (57,9% contro 42,1%). E lo stesso avverrebbe se lo scontro finale dovesse essere con l’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in corsa per il Partito Democratico, perchè probabilmente vincerebbe con il 54,3% rispetto al 45,7%.

ARTICOLO | Chi sarà il nuovo sindaco di Roma? I dati degli ultimi sondaggi politici

ARTICOLO | Comunali Roma 2021, Calenda è convinto di poter riportare il buon governo nella città ingovernabile

Zingaretti si dimette

Zingaretti sarebbe il candidato più forte

La partita, invece, cambierebbe nel caso di presenza di Nicola Zingaretti. In un eventuale secondo turno con l’ex segretario del PD e il candidato centrodestra, infatti, sarebbe il primo a vincere con il 53,4% rispetto al 46,6%. Lo stesso varrebbe se si dovesse scontrare con Calenda: in questo scenario Bertolaso raccoglierebbe il 48,3%, mentre il leader di Azione il 51,7%. Per quanto riguarda i partiti, poi, il PD al momento sembra essere il preferito con il 24,2% delle intenzioni di voto, seguito da Fratelli D’Italia che raccoglie il 22,8%. Si posiziona poi il Movimento 5 Stelle con il 14,3%, e Azione con il 3,3%. Il centrodestra, invece, complessivamente dovrebbe conquistare il 41,7%, mentre il centrosinistra il 36,8%.

Il sondaggio sulle Comunali di Roma del 2021, poi, ha analizzato l’opinione riguardo all’operato dell’amministrazione guidata da Virginia Raggi. Da questa domanda è emerso che il 31% degli intervistato lo giudica “molto male”, il 39% “più male che bene” e solamente il 7% “molto bene”. >> Tutte le notizie di UrbanPost

oggi è un altro giorno

Tiziana Giardoni a “Oggi è un altro giorno” ricorda il marito Stefano D’Orazio

draghi figli

Chi sono i figli di Mario Draghi, Federica e Giacomo: vita privata e carriera