in

Ultimi sondaggi politici, Ixè: le percentuali dei partiti ad oggi

Ultimi sondaggi politici, merita attenzione la rilevazione pubblicata il 10 maggio 2020 da Ixè, realizzata per conto dell’agenzia di stampa Dire. La Lega di Matteo Salvini arretra ancora nelle intenzioni di voto ma resta oltre 5 punti avanti rispetto al Pd, che perde lo smalto delle ultime settimane. Segnali di crescita dal Movimento 5 Stelle sempre davanti (seppur incalzato) a Fratelli d’Italia. Il sondaggio realizzato dall’istituto triestino conferma la buona tenuta di Forza Italia e il lento declino di Italia Viva. Vediamo tutti i numeri.

>> Conte, l’Italia dopo la pandemia: «Non sarà un’estate in quarantena»

ultimi sondaggi politici

Le percentuali dei partiti oggi

Queste le percentuali dei partiti oggi rilevate dall’ultimo sondaggio Ixè “Monitor Italia” (tra parentesi le percentuali di una settimana fa).

  • Lega 26,6% (27,2%)
  • Pd 20,9% ( 21%)
  • Movimento 5 stelle 14,9% (14,3%)
  • Fratelli d’Italia 14,6% (14,4%)
  • Forza Italia 8% (8%)
  • Italia viva 3,5% (3,6%)
  • La sinistra 2,8% (2,7%)
  • Azione 1,8% (1,9%)
  • Verdi 1,8% (1,9%)
  • +europa 1,7% (1,7%)
  • Altri partiti 3,4% (3,3%)
  • astensione/incerti 43,2% (43,9%)

Nota metodologica del sondaggio Ixè

Rappresentatività del campione: Campione rappresentativo della popolazione > 18 anni residente in Italia – Margine di errore: +/- 3,1% (sui risultati a livello dell’intero campione)

Metodo raccolta informazioni: cati- cawi

Consistenza numerica campione intervistati: Campione di 1.000 casi [Totale contatti: 4.652 (100%) – rispondenti: 1.000 (21,5%) – rifiuti/sostituzioni: 3.652 (78,5%)]

Matteo Salvini Conte

Ultimi sondaggi politici, lo scenario dopo la pandemia da Covid-19

La fase 2 è iniziata da una settimana, ma ancora non ci sono certezze sul futuro. A partire dall’economia, su cui pesano i ritardi del Decreto Rilancio, ancora in “bozza”. Queste settimane serviranno a capire come si comporterà la curva del contagio, se con gli allentamenti tornerà a crescere, continuerà a scendere o si stabilizzerà a un livello accettabile per riprendere la quotidianità e per far ripartire il motore del paese a pieno regime. L’economia non può più aspettare: la crisi che deriverà da questa emergenza sarà probabilmente senza precedenti (Secondo l’Unione Europea il pil italiano si contrarrà del 9,5%) e bisogna muoversi il prima possibile per tentare di contenerla. Molti settori, come quello del turismo, però, ancora non hanno ricevuto i protocolli necessari a capire come e quando dovranno ripartire e questo crea non solo molto dissenso nei confronti del governo, ma anche tanto timore verso il futuro.

Analizzando il quadro politico, chi forse sta subendo di più è il centrodestra che si appresta ad affrontare una possibile implosione: le discussioni sul Mes e le aspirazioni sovraniste di Salvini e Meloni non convincono più Silvio Berlusconi e il suo partito, Forza Italia. Allo stesso tempo, invece, l’atteggiamento più moderato di Luca Zaia per alcuni potrebbe portare una brezza piacevole alla Lega. A pensarlo, in particolare, Roberto Maroni e il giornale la Padania, il quale “porta avanti una linea apertamente anti-Matteo” secondo il quotidiano Il Tempo: “Più Nord, meno Tweet”. Sarà una lunga estate per il centrodestra. Chissà se Salvini avrà la possibilità di usare di nuovo il palcoscenico del Papeete di Milano Marittima per fare qualche dichiarazione scomoda. Questa volta, invece che annunciare la crisi del governo, magari sfrutterà l’occasione per tagliare fuori Berlusconi. La divisione, tanto, ormai è nell’aria da tempo. >>Tutti i sondaggi politici

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

cesare bocci

Cesare Bocci a ‘Vieni da me’, domanda ‘cattivella’ di Caterina Balivo: gelo in studio

alessandro borghese

Alessandro Borghese: «Mancanza di sostegno da parte dello Stato, così resisto un altro mese»