in

Sondaggi politici oggi, le percentuali dei partiti secondo Tecnè

Come sta cambiando la percezione dei cittadini nei confronti dei maggiori partiti politici? Nell’ultima settimana, la Lega ha perso un po’ della sua forza, riportandosi sotto al 24%. Nonostante questo, però, rimane sempre la prima forza in Italia, seguita dal Partito Democratico e da Fratelli D’Italia di Giorgia Meloni. A dimostrarlo sono gli ultimi sondaggi politici di oggi realizzati da Tecnè per Quarta Repubblica, il programma condotto da Nicola Porro in onda su Rete 4.

>> Leggi anche: Arcuri: «Da lunedì 100mila vaccinazioni al giorno», ma i casi tornano a salire

Salvini

Sondaggi politici, le percentuali dei partiti oggi

Ecco le percentuali che, secondo gli ultimi sondaggi politici di oggi, i partiti raccoglierebbero se i cittadini fossero chiamati a votare:

  • Lega: 23,7%
  • Partito Democratico: 19,3%
  • Fratelli D’Italia: 17,5%
  • Movimento 5 Stelle: 13,2%
  • Forza Italia: 10,5%
  • Azione: 3,3%
  • La Sinistra: 3,3%
  • Italia Viva: 2,8%
  • +Europa: 2%
  • Verdi: 1,6%
  • Altri 3,1%

Come dimostrano i dati, quindi, la Lega rimane costante il partito con più intenzioni di voto in Italia. Questa settimana, però, non raggiunge il 24% dei consensi e si ferma al 23,7%, mantenendo comunque una certa distanza dal Partito Democratico. I dem, infatti, non riescono a raggiungere il 20% e si fermano così al 19,3%. Segue poi, sul terzo scalino del podio, Fratelli D’Italia di Giorgia Meloni con il suo 17,5%. Quarta posizione, invece, ancora in calo, per il Movimento 5 Stelle che raccoglie solamente il 13,2%, forse a causa di tutti gli screzi interni che si sono verificati nelle ultime settimane. Riesce a risalire un po’, al contrario, Forza Italia di Silvio Berlusconi che, negli ultimi sette giorni, conquista il 10,5% dei consensi. Sopra la soglia di sbarramento, poi, troviamo Azione con il 3,3% e, con la stessa percentuale, anche La Sinistra.

Tra i partiti più piccoli, infine, si posiziona Italia Viva di Matteo Renzi con il 2,8%, +Europa con il 2% e i Verdi con l’1,6%. Ampia la platea di coloro che preferiscono non rispondere o che si definiscono incerti: 44,6%.

sondaggi politici oggi

Scenario politico

Dopo la presentazione della lista dei sottosegretari e dei viceministri del governo Draghi, l’esecutivo ora è ufficialmente pronto a iniziare a lavorare. Già questa mattina, infatti, si è parlato del nuovo decreto che entrerà in vigore a partire dal prossimo 6 marzo e che, da quanto si apprende, resterà valido fino al 6 aprile. Comprendendo, quindi, anche le festività di Pasqua. Quello che è emerso fino adesso è che il governo vuole sicuramente mantenere la linea del rigore, ma anche ridare un minimo di rispetto ai cittadini che, nelle scorse settimane, si sono visti aprire e chiudere le attività dal giorno alla notte. Proprio per questo motivo, in mattinata la ministra delle Autonomie Mariastella Gelmini ha dichiarato: “Per rendere più agevole la programmazione delle attività economiche, le chiusure non entreranno più in vigore di domenica ma di lunedì.

E’ fondamentale il confronto costante con le Regioni e anticipare le decisioni, in modo da lasciare ai cittadini il tempo necessario per poter organizzare la propria vita”. Intanto, per domani è attesa la bozza del nuovo decreto, ma sappiamo già che la divisione per fasce di colore verrà confermata. >> Tutte le notizie di UrbanPost

arcuri

Arcuri: «Da lunedì 100mila vaccinazioni al giorno», ma i casi tornano a salire

Isola Dei Famosi Elisa Isoardi

Elisa Isoardi pronta a sbarcare su l’Isola dei Famosi: «Mio fratello mi sta insegnando molto, lui vive da eremita»