in

Franco Battiato, le frasi sue più belle: le canzoni «eterne» del Maestro

Franco Battiato frasi e canzoni più belle – Mercoledì 19 maggio. Nella mattinata di ieri il cantautore è morto. L’artista si è spento all’età di 76 anni, nella sua residenza di Milo, in Sicilia. I funerali per volontà dei familiari avverranno in forma strettamente privata. Battiato, classe 1945, ha segnato la storia della musica italiana: è stato per mezzo secolo un compositore, cantante, scrittore e pensatore. Per questo vogliamo ricordarlo con alcune delle sue citazioni più memorabili.

leggi anche l’articolo —> “E mi piaceva tutto della mia vita mortale…”: Franco Battiato, il “Testamento” del Maestro

Franco Battiato frasi

Franco Battiato, le frasi sue più belle: le canzoni «eterne»

Abbiamo scelto per voi una selezione di canzoni e frasi eterne del “Maestro”, autore di brani indimenticabili: da “Centro di Gravità Permanente” a “La Cura”, da “Povera Patria” a “La stagione degli Amori”, da “Gli uccelli” a “Bandiera Bianca”.

 

– La Cura
Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie
Dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo
Dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai
Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d’umore
Dalle ossessioni delle tue manie
Supererò le correnti gravitazionali
Lo spazio e la luce per non farti invecchiare
E guarirai da tutte le malattie
Perché sei un essere speciale
Ed io, avrò cura di te.

 

– Prospettiva Nevski
E studiavamo chiusi in una stanza
La luce fioca di candele e lampade a petrolio
E quando si trattava di parlare
Aspettavamo sempre con piacere
E il mio maestro mi insegnò com’è difficile trovare l’alba
Dentro l’imbrunire.

 

– La stagione dell’amore
La stagione dell’amore viene e va
All’improvviso senza accorgerti la vivrai, ti sorprenderà
Ne abbiamo avute di occasioni
Perdendole, non rimpiangerle, no non rimpiangerle mai

Franco Battiato frasi

– E ti vengo a cercare
E ti vengo a cercare
Anche solo per vederti o parlare
Perché ho bisogno della tua presenza
Per capire meglio la mia essenza.

– Povera Patria
Povera patria schiacciata dagli abusi del potere
Di gente infame, che non sa cos’è il pudore
Si credono potenti e gli va bene quello che fanno
E tutto gli appartiene
Tra i governanti quanti perfetti e inutili buffoni
Questo paese è devastato dal dolore
Ma non vi danno un po’ di dispiacere
Quei corpi in terra senza più calore?
Non cambierà non cambierà
No cambierà forse cambierà.

 

– Bandiera bianca
Mr. Tamburino non ho voglia di scherzare
Rimettiamoci la maglia i tempi stanno per cambiare
Siamo figli delle stelle e pronipoti di sua maestà il denaro.
Per fortuna il mio razzismo non mi fa guardare
Quei programmi demenziali con tribune elettorali
E avete voglia di mettervi profumi e deodoranti
Siete come sabbie mobili tirate giù uh uh
C’è chi si mette degli occhiali da sole
Per avere più carisma e sintomatico mistero
Uh com’è difficile restare padre
Quando i figli crescono e le mamme imbiancano.
Quante squallide figure che attraversano il paese
Com’è misera la vita negli abusi di potere.

Battiato frasi

 

– Centro di gravità permanente
Una vecchia bretone
Con un cappello e un ombrello di carta di riso e canna di bambù
Capitani coraggiosi
Furbi contrabbandieri macedoni
Gesuiti euclidei
Vestiti come dei bonzi per entrare a corte degli imperatori
Della dinastia dei Ming
Cerco un centro di gravità permanente
Che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente
Avrei bisogno di
Cerco un centro di gravità permanente
Che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose sulla gente
Over and over again.

 

Leggi anche l’articolo —> Come è morto Franco Battiato: la malattia e gli ultimi giorni di vita

 

Il sindacato dei locali da ballo: “Il governo deve spiegarci perché dobbiamo rimanere ancora chiusi”

decreto scuola 2021

Scuola, 4mila nuove assunzioni entro settembre: concorso ordinario semplificato