in

Gubbio, esplosione in un laboratorio di cannabis terapeutica: due morti

Sabato 8 maggio 2021. Gubbio, violenta esplosione in un laboratorio di cannabis terapeutica: il bilancio è di due morti. Secondo quanto riferisce “TgCom24” a Gubbio (alle porte di Perugia) una parte di un edificio è crollata a seguito di una deflagrazione in un magazzino sottostante. Sarebbero due le vittime dell’esplosione: un 20enne e una donna; tre, invece, i feriti, uno dei quali si trova al momento in gravi condizioni. Sul posto sono intervenuti prontamente i vigili del fuoco di Gubbio e del comando provinciale di Perugia.

leggi anche l’articolo —> Sassari, allevatore ucciso a colpi di fucile: l’uomo aveva 77 anni

esplosione Gubbio

Gubbio esplosione in un laboratorio cannabis terapeutica: due morti e tre feriti

Per i vigili del fuoco ci sarebbe stata più di un’esplosione in un laboratorio, dove viene trattata la cannabis a scopo terapeutico. Per la brutta deflagrazione è crollato anche il solaio dell’abitazione sovrastante. Il personale del 118 ha soccorso immediatamente uno dei tre superstiti. Per lui lo staff sanitario ha disposto poi il trasferimento in elicottero al centro grandi ustionati di Cesena. Un altro ferito è, invece, all’ospedale di Branca. In corso c’è un’indagine, coordinata dal sostituto procuratore di Perugia Gemma Miliani, volta a capire cosa sia realmente accaduto e individuare gli eventuali responsabili. La procura ha subito disposto il sequestro della palazzina quasi interamente distrutta. Il reato ipotizzato nel fascicolo probabilmente è quello di omicidio colposo.

Le forze dell’ordine stanno verificando il piano amministrativo dell’attività, per accertare se disponesse di tutte le autorizzazioni necessarie. Dai primi controlli sembra che lo stabile fosse stato regolarmente affittato. Il laboratorio provvedeva ad abbassare la concentrazione del principio attivo della cannabis per renderla di uso terapeutico e poi fornirla a un’altra ditta. Circa la normativa degli stupefacenti, lo stabile di Gubbio è risultato perfettamente in regola.

Gubbio esplosione

Le indagini accerteranno le cause

Giunti prontamente sul posto i vigili del fuoco inizialmente avevano ipotizzato che lo scoppio fosse stato determinato da una una fuga di gpl. Congettura subito smentita dal momento che esso non era in uso nell’attività. L’attenzione si è poi spostata su solventi e altre sostanze altamente infiammabili impiegate per i processi di lavorazione. Un danno enorme per il laboratorio, dal momento che alcuni prodotti, in quantità piuttosto ingenti, sono stati trovati anche dinnanzi l’edificio, nel cortile antistante lo stabile. Leggi anche l’articolo —> Guardia giurata spara cinque colpi di pistola alla moglie e la uccide

Antonio Ciontoli prima del carcere, mea culpa e risentimento: «I giornalisti artefici della condanna»

razzo spaziale cinese in caduta

Razzo cinese in caduta libera, allerta in dieci Regioni Italiane: cosa sappiamo